avanti 07/05/2014 - SISTRI: nuovi soggetti esclusi, oneri ed altre novitÓ

Il DM n. 126 del 24 aprile 2014, in vigore dal 25 aprile 2014, introduce novità e modifiche agli articoli 188-bis e 188-ter del D.Lgs. n 152/2006 e successive modifiche ed integrazioni, relativamente all'obbligatorietà di adesione al SISTRI ed alla sua operatività.

Ai sensi dell'art. 1 del DM 126/2014:

  • sono esclusi dall'obbligo di adesione al SISTRI gli enti ed imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi, di cui all'art. 184 c. 3 lettere b), c), d), e), f) ed h) del D.Lgs. 152/2006 e successive modifiche ed integrazioni fino a 10 dipendenti;
  • sono esclusi dall'obbligo di adesione al SISTRI, gli enti ed imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi da attività agricole ed agroindustriali fino a 10 dipendenti e, indipendentemente dal numero di dipendenti gli enti e le imprese di cui all'articolo 2135 del Codice Civile che conferiscano i propri rifiuti nell'ambito di circuiti organizzati di raccolta, ai sensi dell'art. 183 c. 1 lettera pp) del D.Lgs. n. 152/2006 e successive modifiche ed integrazioni;
  • sono obbligati ad aderire al SISTRI gli enti ed imprese produttori di rifiuti speciali pericolosi che effettuano attività di stoccaggio ai sensi dell'art. 183 c. 1 lettera aa) del D.Lgs. 152/2006 e successive modifiche ed integrazioni;
  • sono esclusi dall'obbligo di adesione al SISTRI, gli enti ed imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi da attività di pesca professionale e acquacoltura (cfr. D.Lgs. 4/2012) fino a 10 dipendenti e, indipendentemente dal numero di dipendenti gli enti e le imprese iscritti alla sezione speciale del Registro delle Imprese che conferiscano i propri rifiuti nell'ambito di circuiti organizzati di raccolta, ai sensi dell'art. 183 c. 1 lettera pp) del D.Lgs. n. 152/2006 e successive modifiche ed integrazioni;
  • sono obbligati ad aderire al SISTRI gli enti ed imprese che effettuano la raccolta, il trasporto, il recupero, lo smaltimento dei rifiuti urbani nella Regione Campania.
ATTENZIONE contributo annuale!


Ai sensi dell'art. 4 del DM 126/2014 i soggetti tenuti ad aderire a SISTRI devono provvedere al versamento del contributo annuale entro il 30 giugno 2014, secondo le modalità già vigenti.
La comunicazione dell'avvenuto versamento del contributo previsto dovrà essere effettuata esclusivamente tramite la funzione "gestione azienda" mediante l'utilizzo del dispositivo usb SISTRI in dotazione.

L'art. 2 del nuovo DM riguarda le disposizioni attuative in caso di trasporto intermodale. Si rimanda per opportuna conoscenza al decreto stesso DM n. 126 del 24 aprile 2014

Eventuali ulteriori semplificazioni ed ottimizzazioni del SISTRI verranno disposte mediante successivi decreti (cfr. art 3 DM 126/2014).

 

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci!

 

Fonte: C.C.I.A.A. Treviso