avanti 17/02/2010 - Approvata la Scheda di rilevazione e di rendicontazione delle attivitą residenziali e semiresidenziali per anziani non autosufficienti e altri non autosufficienti

La Giunta regionale del Veneto ha approvato la Scheda di rendicontazione dell'attività dei Centri di servizi residenziali e semiresidenziali per anziani non autosufficienti, nonchè le unità di offerta di Centro Diurno, SVP e SAPA, per l'anno 2008.

Tale strumento di rilevazione oltre a perseguire l'obiettivo di trasparenza ha anche l'obiettivo di razionalizzare il sistema dei flussi informativi collegando le informazioni derivanti dagli adempimenti di cui alla legge regionale n. 22/02 riguardante il sistema di accreditamento. La finalità è quella di pervenire ad un flusso informativo che permetta alla Regione Veneto di fare scelte programmatorie e di definire indirizzi sempre più in sintonia con le esigenze dei cittadini e atte al continuo miglioramento della qualità dei servizi offerti.

I dati rilevati dalla scheda di rilevazione assolvono a tre principali esigenze/funzioni regionali reciprocamente interconnesse:

·       rilevazione, per quanto attiene la sola residenzialità, delle presenze giornaliere delle persone anziane non autosufficienti ospiti in struttura residenziale, diversificate in ordine alle quote di rilievo sanitario corrispondenti ai predetti tre livelli;

·       monitoraggio, per quanto attiene residenzialità e semiresidenzialità, delle esigenze delle persone accolte, in stretta connessione con gli standard organizzativi e gestionali;

·       government e programmazione calibrata sulle effettive esigenze, per quanto attiene residenzialità e semiresidenzialità, mediante la connessione di dati sulle strutture e sulle caratteristiche delle persone che usufruiscono dei servizi.

La rilevazione prevede il coinvolgimento diretto degli Enti gestori per l’inserimento dei propri dati e delle Aziende ULSS per i dati di propria pertinenza.

L’Osservatorio Regionale sulla Condizione della Persona Anziana e Disabile affidato all’Azienda ULSS 12 predisporrà la possibilità di trasmissione dei dati anche tramite uno specifico flusso informativo, da raccordare al portale dei flussi del sistema informativo regionale. Il flusso informativo, comunque acquisito, sarà reso disponibile per l’attivazione delle procedure per il caricamento del datawarehouse regionale dei dati di interesse, al fine di incrociare in modo uniforme il flusso informativo in questione con gli altri flussi già esistenti.

Fonte: www.venetosociale.it