avanti 17/06/2010 - Serramenti: approvato l'emendamento alla EN 14351

Il 2 febbraio 2010 inizia il periodo di obbligatorietà

Approvato definitivamente emendamento alla norma di prodotto EN 14351-1
A Civitas Uncsaal Point con tutte le informazioni
Dopo due anni di transitorietà, il prossimo 2 febbraio 2010 inizia il periodo di obbligatorietà per quanto concerne l’apposizione della marcatura CE suiserramenti (finestre, portefinestre, finestre da tetto, porte esterne pedonali senza caratteristiche di resistenza al fuoco e tenuta ai fumi).
Ai fini dell’obbligo di apposizione o meno della marcatura CE sui propri manufatti per il Costruttore di serramenti fa fede la data di stipula del contratto.
Inoltre lo scorso 12 gennaio è stato definitivamente approvato (con 26 voti a favore ed 1 astenuto) il primo emendamento alla norma di prodotto UNI EN 14351-1. L’emendamento è stato votato e non ancora pubblicato, il che vuol dire che il documento sarà disponibile come norma ufficialmente pubblicata dal CEN solamente nei primi giorni di aprile 2010.
Questo vuol dire che la marcatura CE entrerà in vigore con riferimento all’attuale testo della norma, senza nessuna modifica dovuta all’emendamento.
Non si tratta di una nuova versione della norma ma semplicemente un emendamento al testo vigente. Tutto ciò vuol dire che non verrà pubblicato un nuovo testo della norma, ma un “foglio” integrativo all’attuale versione che conterrà le parti emendate.
L’emendamento non contiene uno stravolgimento dell’attuale versione, ma semplicemente un adeguamento dell’attuale testo ai dettati del documento Guidance Paper M predisposto alcuni anni fa dalla Commissione Europea come guida alla stesura delle norme tecniche.
 
I principali contenuti dell’emendamento sono:
1. L’esplicito inserimento della procedura di trasferimento dei risultati delle prove iniziali di tipo a cascata (Cascading ITT) come modalità per attestare il livello prestazionale offerto dai manufatti di fornitura;
2. L’esclusione della procedura di condivisione dei risultati delle prove iniziali di tipo (Shared ITT) come modalità per attestare il livello prestazionale offerto dai manufatti di fornitura;
3. La possibilità, da parte del Costruttore di Serramenti, di procedere direttamente al calcolo della trasmittanza termica del serramento, eventualmente avvalendosi del metodo del serramento campione/normalizzato e delle relative regole di estensione previste dalla norma EN 14351-1. All’ente notificato rimane unicamente il compito di verificare gli elementi base (dati d’ingresso) del calcolo; nel caso specifico, essendo il vetro già soggetto a marcatura CE, gli elementi di base del calcolo, da verificare da parte dell’ente notificato, si riducono ai valori di trasmittenza del telaio Uf.
4. La possibilità, unicamente per il requisito di permeabilità all’aria, di poter accertare la prestazione avvalendosi di un metodo tabellare, in funzione delle modalità costruttive del serramento, senza necessariamente dover ricorrere alla prova di laboratorio. 
5. L’inserimento dei prodotti “marginale e non di serie” per i quali il Costruttore può procedere direttamente all’esecuzione alle prove iniziali di tipo (ITT), senza di dover ricorrere obbligatoriamente all’intervento dell’ente notificato.
 
Fonte: UNCSAAL